AI.MCTO0003 - Robottino incursore

MATERIALI: Legno e metallo 

Altezza: 22 cm

 

Ragazzi, che storia assurda...l'altro giorno ho sentito un chiasso pazzesco nel salotto e ho detto "ma che cavolo sta succedendo???!!!" e sono andato a vedere.

Apro la porta e mi trovo 9 robottini che facevano una danza strana, con addosso un mantello con degli omini blu e arancioni disegnati sopra. Dico 

 

RONDELLA: <<EMH...Ragazzi...mi spiegate che state facendo?!>>

 

UNO DEI ROBOTTINI: <<...e che, non lo vedi??? Ci stiamo allenando!!!>>

 

RONDELLA: <<...AH...e per cosa??? E quella danza strana?>>

 

UN ALTRO ROBOTTINO: <<UFFA, RONDELLA!!! MA NON SAI PROPRIO NIENTE!!!! È "Thai Chi Chuan Pacifico"!!! 

 

RONDELLA: <<...ah...>>

 

UN ALTRO ROBOTTINO: <<proprio così...per combattere la sindrome carpotarsal osteolisi multicentrica! Quella fetusa! Non hai visto il mantello da super eroi che ci ha cucito Nonno Uccio? c'è il logo dell'AI.MCTO, GUARDA CHE FICO!!!!>>

 

RONDELLA: <<...ma, ragazzi...quella malattia si combatte con la ricerca, non con il ti chai quan...ti chai...come cavolo si chiama lui...eh...>>

 

UN ALTRO ROBOTTINO: <<non hai capito!!! noi ci alleniamo come sempre per fare irruzione nei momenti tristi delle persone e per essere ancora più adorabili, così la gente ci adotta e con il ricavato aiutiamo anche la RICERCA SCIENTIFICA!!! CAPITO ADESSO???>>

 

RONDELLA: <<beh, ragazzi miei...che dire...un'ottima causa, me ne compiaccio. Continuate...continuate pure...>>

 

ROBOTTINO: <<ok ok...adesso, per favore, lasciaci soli che dobbiamo allenarci.....ALLORA RAGAZZI, FORZA, CONTINUIAMO!!! ESISTE LA PAURA IN QUESTO DOJO???>>

 

TUTTI IN CORO: <<NO! SENSEI!!!>>

 

Sante Rondelle...si amici, questi sono un gruppo di incursori che si sono organizzati per....come, non sapete chi sono gli incursori??? adesso ve lo spiego...

 

Dunque: Un pomeriggio come tanti mio padre entrò nella mia stanza, si sedette vicino a me e mi disse:


- “Ascoltami bene, figliolo: è giunto il momento che la nostra azienda di famiglia passi nelle tue mani, nonostante tutto so che non mi deluderai”. mi disse carezzandomi la testa.
 
Avevo appena preso in mano la “Rondella” e il mio primo giorno da “PRINCIPALE” (così viene chiamato il Boss, alla Rondella) fu decisivo. Entrai nei laboratori segretissimi della Robottineria e provai una se